Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Ripartiamo con la musica dal vivo all’aperto, sulla fondamenta. Waiting for…. the Venice jazz festival fall edition 2020

3 Luglio - 8 Agosto

Ogni venerdì e sabato dal 3 luglio all’8 agosto e poi dal 28 agosto al 15 settembre, l’ecosteria della cultura laguna libre e Veneto Jazz riportano i musicisti a suonare nel cuore popolare del centro storico di Venezia. Un programma vario di jazz dal vivo da gustare al “fresco” del canale de cannaregio accompagnando un cocktail o una deliziosa cena.

La partecipazione è gratuita con libero e meritato contributo ai musici.

Per la cena i posti sono limitati è vivamente consigliata la prenotazione

Laguna Libre Ecosteria della cultura, Cannaregio 969 Venezia. Tel 0412440031 www.lagunalibre.it

 

PROGRAMMA

I concerti avranno inizio alle ore 20.00 e termineranno con  tre pause entro le 23.30.

 


Sabato 4.07.2020

Alternative R&B, NeoSoul, Electronic Music

QUEEN OF SABA

Astro-Venetian Electro-Duo with cyborg appendages and emotional baggage. Their music is a soft electronic sound riddled with sharp beats, pierced by a female Soul voice, influenced by Alternative R&B, Reggae, Hip-Hop, Funky and NeoSoul.

SARA SANTI voce e LORENZO BATTISTEL elettronica


Venerdì 10.07. 2020

Modern jazz

PICK UP THE TIPS 5tet

Un collettivo di giovanissimi e talentuosi jazzisti veneziani della scuola di musica Giuseppe Verdi in quartetto che portano con la loro freschezza, creatività e talento improvvisazioni su temi di j. Pastorius, Duke Ellington, H. Hanckock, T.Monk.
JACO TOMBOLANI batteria  EDOARDO SMITH piano ANTONIO FIORINO sax contralto Antonio Fiorino Sax
LUIGI BASSO basso  GIACOMO GALLO tromba


Domenica 12.07.2020

Jazz Latin

DAVID BOATO & PAOLO VIANELLO     

Orange and blue tales”   

Un’avventura musicale che parte dal Jazz, passa dal Latin e dal Brazilian, sconfina nel Pop e a volte nel Rock o nella Black Music, a seconda dell’ispirazione e dell’estro dei due eclettici musicisti.

Boato e Vianello hanno collaborato a diversi progetti, tra cui REDEMPTION SONGS di Angela Milanese (Pop e Rock degli anni ’80 rivisti in chiave Jazz), in trio e in gruppi allargati con la cantante e compositrice brasiliana HELOISA LOURENÇO, in varie piccole formazioni Jazz e, recentemente, nel gruppo CUARTETO, con Marco Privato e Mauro Beggio, alla ricerca di un proprio sound nel mondo del Latin Jazz.

Nel duo si mescolano le esperienze musicali di entrambi, in un continuo scambio minimalista. Il ricco bagaglio musicale dei due contiene molti riferimenti comuni, che confluiscono ed emergono nell’esecuzione, soprattutto nella parte improvvisata dei brani.

L’”ensemble minimalista” permette una maggiore libertà di espressione e di direzione e mette in risalto aspetti e sfumature dei brani, altrimenti meno evidenti se suonati in formazioni più ampie. Raccontando la loro storia, in un susseguirsi di immagini musicali, pianoforte e tromba instaurano un dialogo, un reciproco scambio di idee che per un momento evoca il jazz di un’epoca lontana, in altri può esplorare una visione sonora futuristica o può enfatizzare l’aspetto ironico di un brano tradizionale oppure fermare l’attimo struggente di una ballad.

DAVID BOATO tromba e flicorno PAOLO VIANELLO piano


 


Venerdì 17.07. 2020

Jazz

PAOLO GENOVESI PIANO SOLO

My favourite songs”

My Favorite Songs Alcune tra i più bei brani della musica americana del 900 celebrate da grandi pianisti jazz. Musiche di Billy Strayhorn, Cole Porter, Bill Evans, Thelonious Monk, George Bassman, Hoagy Carmichael, Jerome Kern, Johnny Mandel ecc.

Tommaso Genovesi, pianista, nasce a Noto, in Sicilia, dove, appena dodicenne, inizia a suonare col suo primo gruppo di pop-rock esibendosi nei locali della zona. Nel 1983 si trasferisce nel Veneto, e si inserisce subito nell’ambiente jazzistico. Approfondisce lo studio del piano jazz frequentando seminari con Harold Danko, Franco D’Andrea, John Taylor e Mike Melillo e inizia l’attivita concertistica. Si esibisce, sia come accompagnatore che come leader di propri gruppi, in molti clubs e festival del nord Italia (tra i quali il Dizzy’s Day a Bassano nel 1987 in onore del 70.mo compleanno di Dizzy Gillespie), collaborando con tanti musicisti di jazz attivi nell’area del nord-est, come Lanfranco Malaguti, Mauro Negri, Marc Abrams, Maurizio Caldura, Piero Odorici, Robert Bonisolo, Enrica Bacchia, Federico Casagrande, Francesco Bearzatti, Saverio Tasca, U.T.Gandhi, Danilo Gallo, Nevio Zaninotto, David Boato, Elena Camerin, Mark Murphy, Jay Clayton, Maurizio Giammarco ecc. Ha inciso due cd con il proprio quartetto per l’etichetta Caligola Records (“Night Funk” nel 2003 e “Never Knows” nel 2007), contenenti proprie composizioni originali. Il Quartetto è attualmente completato da Alberto Vianello ai sassofini, Marco Privato al contrabbasso e Emanuel Donadelli alla batteria. Occasionalmente si esibisce in piano-solo, in Trio (piano-contrabbasso-batteria) con musicisti diversi. Collabora, inoltre, con la cantante jazz Francesca Viaro e con il cantante jazz Guido Padovan.


Sabato 18.07.2020 REDENTORE  (disponibile cena a menu fisso del redentore) LINK

Klezmer & improvvisazione

MINIMAL KLEZMER

Minimal Klezmer è un elogio allo spirito delle piccole orchestre di klezmorim che percorrevano i vasti spazi dell’Europa orientale fino all’inizio del ventesimo secolo. Il trio Minimal Klezmer nasce nel 2011 a Londra per volontà di tre musicisti accomunati da formazione classica con deviazione improvvisativa, una vaga affinità con l’estetica della performance dadaista, e infine una fatale passione per la musica klezmer. Il repertorio è il risultato di un lavoro di ricerca su fonti d’epoca nonché di destrutturazione e rielaborazione delle stesse: il klezmer tradizionale inciso all’inizio del secolo scorso da solisti (J.Solinsky, N. Brandwein, etc.) e orchestre (A.Schwartz,J.Hoffman, etc.), ma anche brani provenienti da tradizioni musicali affini per luogo di provenienza (Romania, Ungheria, Grecia), sono ripensati all’interno delle pratiche compositive ed esecutive della musica colta del Novecento, dell’improvvisazione libera, del jazz. Dal punto di vista performativo l’arte di strada, origine e ambito di formazione continua del gruppo, ne caratterizza fortemente le esibizioni. Vi si fa uso di strumenti acustici e per lo più “portatili”, assieme a oggettistica di natura eterogenea: ne risulta un piccolo spazio scenico di improvvisazione musicale e teatrale che dall’ascolto e dalla meditazione sconfina nella danza e nel cabaret. Il gruppo ha all’attivo due produzioni discografiche (Minimal Klezmer, 2012; Oy Oioi, 2014), e numerosi concerti in Italia, Francia, Germania, Ungheria, Regno Unito in teatri, jazz club, festival, celebrazioni varie.

FRANCESCO SOCAL clarinet, bass clarinet, piccolo clarinet, vocals ROBERTO DURANTE melodica, piano, percussions ENRICO MILANI Violoncello


Venerdì 24.07. 2020

Modern jazz

ALVISE SEGGI TRIO

“The Bloop”

Un viaggio musicale tra le nuove composizione del contrabbassista veneziano AlviseSeggi, un progetto aperto che lo vedo per l’occasione accompagnato dal pianista e fisarmonicista Ivan Tibolla e dai sassofoni tenore e soprano di Alberto Vianello. Un incontro felice tra musicisti di rara sensibilità, raffinati e creativi. Le atmosfere evocative delle composizioni musicali si intrecciano all’energia musicale delle improvvisazzioni con audaci contaminazioni ritmiche e timbriche di sonorità mediterranee, ma sempre pronti a tornare al jazz più intimo con innata naturalezza.

ALVISE SEGGI contrabbasso e oud arabo IVAN TIBOLLA pianoforte, fisarmonica ALBERTO VIANELLO sassofoni tenore e soprano


Sabato 25.07.2020

Jazz fusion

EVE TRIO

My song”

Un trio che si muove tra le sonorità di Jan Garbarek, la dolcezza dei temi di Keith Jarrett, le ballate di Fiorenzo Carpi, gli orizzonti senza tempo di John Abercrombie e i paesaggi sonori di Bill Frisell e Pat Metheny. “My song” è il nuovo progetto musicale che EVE ha avviato in questi mesi e che mette al centro la poesia dei temi dei brani che il trio propone, melodie che risvegliano echi legati al paesaggio, ai colori, ai suoni del mondo che ci circonda e armonie che trovano il loro spazio tra i suoni dei sax di Elisa, degli arpeggi di Federico e nel drumming di Raul. EVE è un ensemble musicale nato nel 2014 da Elisa Vedovetto (sax contralto, sax soprano) e Federico Della Puppa (chitarre, lapsteel, looper, effetti), un duo che in passato ha collaborato con vari musicisti della scena locale e che per “My song” diventa un trio con Raul Catalano, batterista molto attivo nella scena veneziana.

ELISA VEDOVETTO sax contralto, sax soprano FEDERICO DELLA PUPPA chitarre, effetti, looper RAUL CATALANO batteria, percussioni


Venerdì 31.07. 2020

Jazz soul R&B

SAX OFF ON VENICE

Il gruppo segna la convergenza imprevedibile di quattro strumentisti finora votati a percorsi differenti (musica contemporanea, balcanica, ska-reggae, jazz). Ne deriva un ordigno non convenzionale che detonerà sui campi e le vallate. Senza conseguenze per i civili.

ALDO VIO Soprano sax ENRICO PAGNIN Alto sax ALBERTO VIANELLO Tenor sax LUCA TOSO Baritone sax


Sabato 01.08.2020

Swing, Modern Jazz

GIACOMO FRANZOSO TRIO

Giacomo Franzoso, pianista, partecipa a seminari jazz in Italia e negli Stati Uniti, e si diploma con lode in jazz al conservatorio di Venezia con una tesi su Thelonious Monk. Le sue collaborazioni sono legate al jazz, alla musica d’autore e pop, al gospel e al teatro. Ad accompagnarlo ci sarà la sezione ritmica composta da Marco Centasso (contrabbasso) e Raul Catalano (batteria).

Il repertorio del trio prevede composizioni originali di Franzoso che spaziano dalla tradizione del piano swing trio ad atmosfere più contemporanee.

GIACOMO FRANZOSO pianoforte RAUL CATALANO batteria e percussioni MARCO CENTASSO contrabbasso


Venerdì 07.08.2020

Modern jazz

FRANCESCO CARLON TRIO

Francesco Carlon inizia a suonare il pianoforte a sei anni. Studia pianoforte jazz presso il Conservatorio di Musica ”Benedetto Marcello” di Venezia, seguito da Arrigo Cappelletti e Matteo Alfonso. Vanta già numerose collaborazioni con importanti gruppi musicali veneziani come i ”Batistococo”. Ad accompagnarlo ci sarà la sezione ritmica composta da Marco Centasso e Raul Catalano.

Il repertorio del trio comprende numerosi standard dei più grandi pianisti del jazz (Thelonious Monk, Herbie Hancock, Chick Corea, Ahmad Jamal).

FRANCESCO CARLON pianoforte RAUL CATALANO batteria e percussioni MARCO CENTASSO contrabbasso


Sabato 08.08.2020

Jazz Soul Funk Blues

OTTETTO CAROVANA TABU’

Carovana Tabù è una band formata da otto giovani musicisti provenienti da tutta Italia. La loro peculiarità è il sound che nasce dalla commistione di diversi generi che spazia dal funk, passando per il jazz e il soul. Viaggiare e vedere le cose ogni volta con occhi diversi, questa è la vera essenza dei Carovana Tabù.

STEFANO PROIETTI Piano, Keyboards and Arrangements ANDREA ALBINI – Acoustic and Electric Guitar NICOLE BRANDINI – Electric Bass DAVIDE DI GIUSEPPE – Drums GIACOMO CAZZARO – Alto Sax FEDERICO LIMARDO – Tenor and Soprano Sax Tony Santoruvo – Trumper and Philocorno GIULIO TULLIO – Trombone

Dettagli

Inizio:
3 Luglio
Fine:
8 Agosto

Luogo

Laguna libre
Fondamenta di Cannaregio 969
Venezia, Italia
+ Google Maps
Telefono:
0412440031
Sito web:
www.lagunalibre.it

Organizzatori

veneto jazz
Laguna Libre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *