Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Volevamo chiudere per andare in vacanza ma chiudiamo per il covid….

9 Gennaio @ 15:30 - 20 Gennaio @ 18:00

Care e cari clienti, dal 9 dopo il pranzo fino al 19 gennaio il laguna libre chiude. Mesi fa avevamo programmato una vacanza in questi 10 giorni per rigenerarci dalle fatiche del lavoro ma in realtà da metà novembre non ci siamo per niente stancati di lavorare, anzi. Il covid purtroppo ha colpito anche noi e da quando la curva ha ricominciato a salire abbiamo assistito impotenti alla paura dilagante del contagio (giustificata) e alle conseguenti disdette. Un notevole calo di clientela di oltre il 70% rispetto allo stesso periodo del 2019 e a novembre allora c’era anche stata l’ “acqua granda”. Il confronto con lo scorso anno ovviamente non è possibile perchè eravamo in lock down. Se vogliamo consolarci un passo avanti l’abbiamo fatto, quest’anno a dicembre non siamo stati in lock down “ufficiale” ma in lock down “di fatto”. Abbiamo infatti lavorato pochissimo tranne che i venerdì e i sabato in occasione dei concerti e per le feste del 25 e 31 dicembre, serate nelle quali abbiamo avuto il piacere di vedervi relativamente numerosi ma con la consapevolezza sui volti che dopo le feste ci sarebbe stato un pauroso picco. Visto che andare in vacanza in questo periodo è rischioso staremo a casa per salvaguardarci ed essere pronti per quando questo maledetto virus diventerà innocuo e potremo ricominciare a vivere.

A presto!

Please follow and like us:

Dettagli

Inizio:
9 Gennaio @ 15:30
Fine:
20 Gennaio @ 18:00
Sito web:
www.lagunalibre.it

2 pensieri su “Volevamo chiudere per andare in vacanza ma chiudiamo per il covid….

  1. Vi auguro una vacanza serena con tutti i vostri cari!
    Credo che potremo tutti continuare la nostra vita, convivendo con il virus, come del resto con tutte le altre malattie e disastri. Secondo me, sarà possibile seguendo tutte le norme igieniche consigliate, continuando a proteggere noi e gli altri con vaccinazioni e mascherine. Ma, soprattutto, sostenendo con tutti gli aiuti possibili le popolazioni povere e sfruttate del mondo che sopravvivono in condizioni di fame, miseria, malattie e di guerra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *